La traccia del colore

Il seminario con Lorenzo De Felici, rivolto agli studenti del corso di Fumetto, si terrà il 19 maggio dalle 10 alle 15.30.

"La traccia del colore” è un percorso all'interno del quale viene definito il valore narrativo dei colori, analizzandoli uno per uno a partire dal loro significato antropologico fino ad arrivare all'utilizzo ragionato di questi nelle arti visive, dalla pittura al cinema al fumetto.
Obiettivo del corso è concentra sul mestiere del colorista, sulle varie tecniche e sugli aspetti umani e professionali del mestiere. Non si vuole tanto insegnare "come si colora" o "come si usa photoshop" in senso strettamente tecnico, piuttosto si intende illustrare quello che dovrebbe accadere nella testa di un colorista prima ancora di mettere mano alla tavola.

Argomenti

  • antropologia del colore e narrazione cromatica

  • i tre contrasti

  • sintonia col disegno

BIO
Nasce il 12 Febbraio 1983 vicino a Roma, nel 2009 esordisce nel mondo del fumetto come colorista per la Sergio Bonelli Editore in Italia, diventando poi attivo tra Francia, Italia, Germania e America collaborando negli anni con varie case editrici tra cui Marvel e Disney. Esordisce come disegnatore in Francia con "Drakka" (Ankama Editions, edito in italia da Renoir) nel 2011 su testi di Frederic Brrémaud e sempre con lui realizza anche “Didier” per la rivista “Science&Vie Decouvertes”.
E' l'autore de "Le Geniali invenzioni del Professor Caspita", una serie di vignette umoristiche raccolte nel 2013 nell'omonimo albetto (edito da Castelvecchio).
Nel 2015 per la Sergio Bonelli Editore realizza disegni e colori di un episodio di Dylan Dog scritto da Giovanni Masi uscito su "Dylan Dog Color Fest n.14" e si occupa del design delle creature aliene della terza stagione di "Orfani: Nuovo Mondo".
Nello stesso anno pubblica uno sketchbook per la casa editrice Comixburo e comincia a lavorare su un progetto creato da Lewis Trondheim ed Olivier Vatine dal nome "Infinity 8", per la casa editrice Rue de Sèvres.